venerdì 24 maggio 2013

CASA DEI NONNI


La casa dei nonni è la casa dove sono nata e cresciuta.
E’ una casa vicino alla nostra, nello stesso Paese.
La casa dei nonni è un rifugio.



C’è un giardino nel retro dove si può correre e giocare, dove si possono coltivare fiori e frutta e verdura.
Si può mangiare all’aperto.
Si possono incontrare animali di vari tipi. Specialmente lumache. E costruire per loro delle casette.


Casa per lumache progettata e costruita dal Grande.
A casa dei nonni si possono esprimere desideri e vederli avverare.
Si fanno scoperte, si cercano soluzioni, ci si sbuccia le ginocchia e si piange anche un po’.
Il Grande e la Piccola sono molto fortunati ad avere una casa dei nonni dove passare del tempo.
Tutti i bambini dovrebbero avere una casa dei nonni.



La casa dei nonni è un posto dove si può passare tanto tempo insieme.
Anche con il naso all’insù.

E ieri sera, in un momento qualsiasi, il Grande mi ha fatto una domanda:
Mamma, chi mi farà da nonno quando sarò in Inghilterra?
Silenzio.



2 commenti:

  1. è un bellissimo post, pieno di emozioni descritto con poche parole. magari ci saranno silenzi ad altre domande, chissà ... ma intanto ciò che è vissuto resta un grande, grandissimo bagaglio, che entrambi si porteranno in Inghilterra!

    RispondiElimina
  2. Va bene che io ho gli ormoni sottosopra per la gravidanza... ma questo post mi ha fatto piangere... e ora non mi fermo più... Chissà quanto piangeranno i nonni! :)

    RispondiElimina