mercoledì 22 maggio 2013

IDROSCALO





C’è un lago che a Milano chiamano mare.
Fa parte di un sogno passato, un sogno degli anni venti che vedeva idrovolanti atterrare sulle acque del lago.
L’aviazione civile, però, ha preso altre strade e a Milano è rimasto il ‘mare’.
Senza idrovolanti.



C’è una pista ciclabile che circonda tutto il lago e che si può percorrere a piedi, in monopattino, in bicicletta o con i pattini.

E’ una passeggiata in mezzo ad alberi e prati.

Non è male e ci sono tante iniziative che vanno premiate.

Una cosa che proprio non mi va giù sono i parcheggi a pagamento.

Non ci sono alternative.




Con il tempo è diventato un polo di attività ricreative interessanti, dal canottaggio, allo sci nautico ad attività come pattinaggio, skateboard, arrampicata e molte altre.

Sulle sue sponde c’è anche la sede del Centro Universitario Sportivo.
 

C’è un boschetto su un lato dove vivono creature fantastiche.

Così raccontano le maestre ai bambini.

E così l’ha re-interpretato il Grande che si è cimentato con un po’ di editing di foto e ha voluto mostrare il suo prodotto finale.

Nessun commento:

Posta un commento