venerdì 31 maggio 2013

KINDER SORPRESA


Lo scrivevamo qualche post fa che a casa dei nonni tutto è possible.
Ed eccone la prova.
L’altro giorno il nonno ha fatto una bella pulizia in fondo al cortile, in un ripostiglio esterno, che quando ero piccola era pieno di conigli e galline.
Su uno degli scaffali c’era un sacchetto bianco, anonimo.
Il nonno lo apre e trova quello che più di quindici anni fa aveva messo da parte senza dirmi niente se non “puliamo la cameretta e buttiamo via un po’ di cose!”. 


E da quel sacchetto è uscito un tesoro.
Decine e decine di sorprese collezionate e messe da parte.
Le sorprese degli ovetti kinder di tanti anni fa.
Chi non le ricorda.
La prima serie, la mia preferita, gli Happy Hippo.

E poi tanti e tanti altri…






Tutti conservati in questi anni.
Quando ho aperto il sacchetto non potevo credere al fatto che i miei genitori avessero tenuto da parte tutti questi gingilli.
E’ stata proprio una bella sorpresa.
Il Grande era con me in quel momento e la faccia che ha fatto la ricorderò sempre.
Mamma! Adesso sono miei?


Ovviamente sono tornati tutti a casa nostra e ogni giorno passiamo una ventina di minuti a giocarci, a ricomporre i pezzi e ad inventare storie.
Anche la Piccola apprezza questo momento giornaliero e cerca, non so perché, di togliere tutti i cappelli che trova.
Cappelli che però sono ben saldati sulla testa di pinguini, leoni, panda e tanti altri.
E puntualmente si arrabbia.

Il Grande mi ha anche fatto un’osservazione interessante.
Mamma, ma perché la mia nonna, che è la tua mamma, ti comperava tanti ovetti kinder e tu non me li comperi mai?
Non è vero che non glieli compero mai!



1 commento:

  1. Ti confesso che anche a casa dei miei genitori ci sono scatole e scatole piene di sorprese della kinder... Ma non le ho fatte io da piccola... Ma la mia mamma... che tutt'ora le fa! :)

    RispondiElimina