giovedì 27 giugno 2013

TRASLOCO INTERNAZIONALE


Oggi è stato il giorno del trasloco.
Una squadra di 5 persone ha suonato alla porta alle 8 del mattino e si è messa al lavoro a tempo di record.
Sono stata travolta dalla loro energia, dalla loro velocità, dalla loro competenza.



Mi frullava la testa. E la tensione un po’ si è sentita.
Ho fatto un caffè senza mettere l’acqua!
Non mi era mai successo.



Ho visto la casa smontarsi e la cameretta dei bambini svuotarsi in meno di un’ora.
Lascia un po’ così una casa mezza vuota.

Ma quando il Grande è tornato da scuola e ha visto la sua cameretta vuota ha esclamato
Mamma, bellissima! Adesso sembra proprio un campo da calcio e posso correre avanti e indietro!
Fantastico. Meno male che lui è così, entusiasta delle cose.



Alla fine il caffè me lo ha preparato Mr.F e l’ho bevuto in un bicchiere di plastica, usando una forchettina come cucchiaino e guardando le mie tazzine finire dentro uno scatolone bianco.



Ci siamo, una settimana di mare, pochi giorni ancora e si parte.
Pronti!



martedì 25 giugno 2013

BUON COMPLEANNO


Oggi il Grande compie 5 anni!
E, anche se con un po’ di anticipo, la sua festa a tema Robin Hood è andata proprio bene.
Ce l’abbiamo fatta!



Abbiamo creato diversi angoli intrattenimento prima dell’inizio della caccia al tesoro.
Angolo aereoplanini. Angolo stampe da colorare. Angolo calcio balilla. Angolo palloni.
E angolo cibo ovviamente. Molto gettonato.



Quando sono arrivati tutti gli invitati è cominciata la caccia al tesoro.
Ad ogni bigliettino da trovare, c’era una prova da superare.
Abilità, resistenza, coraggio, precisione, sapere.



E il gioco finale. Attacca il cappello a Robin Hood!
E poi la consegna delle medaglie per tutti i bambini che avevano fatto e superato le prove e l’apertura tanto attesa dei regali.


 
E infine la torta che io ho fatto e Mr F. ha ricoperto e decorato con pasta di zucchero.



Il Grande era semplicemente felice!
Credo che ricorderà questo compleanno per tanto tantissimo tempo.



TANTI AUGURI PICCOLO MIO!

venerdì 21 giugno 2013

NON MOLLIAMO


Ormai manca davvero poco alla partenza.
Il grande caldo è arrivato e si è portato con sé la stanchezza del Grande nell’ affrontare qualunque cosa.
La lingua inglese ne è un esempio.
Ma si capisce.
E’ tempo di giocare fuori all’ombra degli alberi, di andare in piscina, di mangiare gelati a non finire e passare tanto tempo con gli amici che per un po’ non riusciremo a vedere.
Ogni tanto però qualche gioco in inglese lo facciamo ancora.




E ancora impariamo e conosciamo le cose, gli animali, i luoghi.

Mi sembra sempre di buttare via il tempo.
Mi sembra sempre che non rimanga niente in testa.
Mi sembra sempre che le cose sono difficili da memorizzare.

Eppure…

Eppure gatto diventa cat.
Eppure zaino diventa school bag.
Eppure albero diventa tree.

E quasi non ce ne siamo accorti!

mercoledì 19 giugno 2013

SERATA CINEMA


Quando Mr.F. è all’estero per lavoro, io e il Grande mettiamo a letto la Piccola e ci facciamo delle bellissime serate cinema!

Non ci facciamo mancare niente.
Pop corn, lettone, cartone animato e bibite.
A volte anche caramelle.

Queste serate riscuotono sempre molto successo!


lunedì 17 giugno 2013

DOMANDE INTELLIGENTI


Ci sono domande che fanno i bambini a cui è difficile dare risposta.
Alcune sono furbe, altre sono intelligenti, altre sono davvero complicate.
Il Grande è pieno di domande ed osservazioni.
Belle, interessanti e affascinanti!

L’altra domenica siamo usciti di casa presto.
Usciamo sempre di casa molto presto, ma durante la settimana mi faccio meno problemi se i bambini gridano, litigano o cantano per le scale.
La domenica invece cerco di far sì che siano un po’ più silenziosi.
In genere, la gente vorrebbe dormire un po’ di più!

Siamo nel pianerottolo e stiamo uscendo in bicicletta e il Grande ha la brillante idea di suonare il campanello della bici a ripetizione.
Sgridata.
Silenzio.

Usciamo sulla strada e arriva la domanda:
Mamma, perché mi dici che non devo suonare il campanello altrimenti sveglio le persone e invece le campane di notte possono suonare?



Bisognerebbe conservarle per sempre le domande dei bambini!

venerdì 14 giugno 2013

FUGA DEI CERVELLI


Sapevo di aver sposato un ricercatore in economia.
Il fatto che mi abbia proposto di andare all’estero per fare ricerca ne è la chiara prova.
Fuga dei cervelli la chiamano.
Offerte non confrontabili le definisco io.

Detto questo non sapevo che Mr.F avesse anche delle doti artistiche.
Invece non finisce mai di stupirmi.

Sabato festeggiamo i 5 anni del Grande e gli stiamo organizzando una festa con i suoi amici.
Festa di compleanno e festa di saluto prima della partenza.
Tema Robin Hood.
Non poteva essere diverso.



Io e Mr F. abbiamo pensato di preparare il tutto e sono sere che lavoriamo, ritagliamo, coloriamo, pensiamo.
Ci divertiamo anche.
Caccia al tesoro con diverse tappe.
Il tutto si concluderà con “Attacca il cappello a Robin Hood”.
Gioco rubato dal ben più famoso “attacca la coda all’asino”, ma era fuori tema.
Mr F. si è messo in gioco e si è messo a disegnare.



Vediamo cosa salta fuori.
Un prossimo post lo pubblicheremo con le immagini della festa.
Se riesco a farle.
Dopotutto, sono l’animatrice principale.

mercoledì 12 giugno 2013

CONVIVENZA


Il Grande ha vissuto il momento della convivenza alla scuola materna ed è rimasto entusiasta da questa avventura.



I nonni qualche giorno prima gli avevano regalato una valigia tutta per lui utile anche per i viaggi, con bagaglio a mano, che abbiamo promesso di fare spesso.

Una valigia un po’ speciale.

Dal primo giorno il Grande voleva dormirci sopra.

Letteralmente sopra.

Abbiamo concordato la possibilità di tenerla accanto al letto per tre giorni.




Giovedì sera abbiamo preparato insieme la valigia e fatto le prove.

Quando mettere le mutande, la canottiera, le calze.

Quando lavare i denti, le mani.



E poi tutte le cose di una lunga lista.

Accappatoio. Hanno fatto anche la doccia.

Torcia. Hanno cercato le lucciole nel cortile della scuola al buio della sera.

Mantellina. Si esce anche se piove.

Compagno di dormita. Un pupazzo di aiuto nel momento della nanna.

E altro ancora.



Il venerdì gita per il paese.

Comune, Biblioteca, Vigili Urbani e raccolta del latte al distributore.

Il sabato in un agriturismo di una valle bergamasca.

Hanno cavalcato i pony, munto le capre, studiato i maiali e le mucche e coccolato i conigli.

E poi storie su storie ascoltate e ri-raccontate a casa.

Me l’ha detto il contadino” è una delle frasi più frequenti del Grande in questi giorni.



Quando il venerdì l’ho accompagnato a scuola siamo passati dal salone per lasciare la valigia prima del saluto.

Eccole lì le valigie dei leoni e di un coniglietto.




Evviva la Scuola Materna che permette di fare esperienze tanto belle!

lunedì 10 giugno 2013

- 1 MESE


10 giugno 2013… meno un mese al giorno della partenza!

Le cose stanno inevitabilmente accelerando e i preparativi iniziano ad essere sempre più concreti.
Pacchetti, sacchetti, valigie.
Tante cose da buttare, tante da dimenticare, tante da portare con noi.
Siamo pronti?
Sicuramente siamo curiosi di vedere come andrà.



Un compagno allegro è una carrozza in un viaggio a piedi
Johann Wolfgang Goethe, 1833.