venerdì 9 agosto 2013

LA FORESTA di SHERWOOD


Esiste davvero. La Foresta di Sherwood.

Siamo stati a visitarla e, in questi giorni, accoglie il Festival di Robin Hood.

Ovviamente.



Al centro della foresta c’è la quercia maggiore.

Major Oak.

E’ una quercia secolare, che ha tra gli 800 e i 1000 anni e da vedere è molto affascinante.



La legenda vuole che proprio questa quercia sia stata il covo di Robin Hood.

Noi ci crediamo pienamente!



E non è la sola.

Tutt’intorno ci sono centinaia di querce dalle forme strane, divertenti, impressionanti.

Tronchi altissimi e larghissimi che si stiracchiano verso l’alto e si diramano verso destra e verso sinistra.



Un bambino non può non vedere i seguaci di Robin Hood su ogni ramo, su ogni albero.

Nella foresta, la legenda del Fuorilegge per eccellenza fa sognare, non c’è via d’uscita.



E il Festival con le sue statue, i suoi attori, le sue performance teatrali è lì per accendere gli entusiasmi.

Chi non ricorda la scena in cui Robin Hood incontra Little John e con lui combatte sul ponte con un bastone. 
Il Grande ha fissato la statua per tanto tempo ridendo, raccontando e sognando.



Io poi ho dovuto farlo.

Prendere una mini lezione di tiro con l’arco.

Dopotutto chi mi dava lezione era un seguace di Robin. Per davvero!

Ho colpito una guardia del re proprio in fronte.



E poi giochi, attori, musica, colori e danze.

Anche uno spettacolo di rapaci ci ha tenuti incollati sul prato per una quarantina di minuti.

La Piccola osservava intimorita il rapace che sfiorava le nostre teste ad ogni segnale.

Il Grande, invece, mangiava con gli occhi ogni istante dello spettacolo.





Quasi sul finire lo spettacolo con gare a cavallo. Buoni contro cattivi.

Lance, spade, fuoco, scudi.

Un tripudio di colori che scatenavano tanto tifo. E non solo quello dei bambini.



E per finire non sono mancate le giostre.

Quelle classiche.

Quelle per i turisti con i bambini che davanti ad un cono di gelato, lo chiedono.

E io lì, a guardare il mio Grande, salire sullo scivolo alto e seguire le spiegazioni di come scendere in sicurezza da parte del ragazzo della giostra.

Spiegazioni in inglese ovviamente!




3 commenti:

  1. Bello!.. ok, ok, posso credere a tutto come ad esempio che quella è la vera foresta di robin hood, ma tu che centri una guardia del re proprio in fronte con l'arco.. ora stiamo proprio esagerando :-P

    RispondiElimina
  2. Stupenda!!!! Dovrei portarci mio figlio Tommaso che sta vivendo il periodo I love Robin Hood!!!!

    RispondiElimina