venerdì 22 novembre 2013

SURROUNDINGS (part 2)



Tempo fa avevo pubblicato le foto dei dintorni di casa nostra.

La parte verde, il canale, le papere.

Ma ci sono anche le case, ovviamente.


Qualche giorno fa, io e la Piccola, abbiamo fatto quattro passi tra le viette che si trovano intorno al nostro ‘cul de sac’.
Dopo un enorme prato verde, iniziano tante viette.
E’ la parte più ‘vecchia’ del paese.
La parte più ‘giovane’ merita un post a sé!

Casette, tante casette, una dopo l’altra, si affacciano sulle strade.
Larghi marciapiedi permettono di passeggiare agevolmente con un passeggino e questo è molto comodo.

Una cosa però non mi piace molto.
Le strade non sono molto larghe e sono tutte a doppio senso.
Se ci sono macchine parcheggiate da un lato o dall’altro.
Se ti trovi a guidare in un senso.
 Se trovi una macchina dalla parte opposta che viene verso di te.
 Beh, qualcuno deve dare precedenza all’altro.

In genere le macchine parcheggiate si mettono metà sulla strada e metà sul marciapiede in modo da agevolare lo scorrimento.

I marciapiedi sono così grandi che ci si passa perfettamente nonostante le macchine parcheggiate.

Però la sensazione che si prova, osservando la via, è quella di disordine.



Le cose che invece apprezzo moltissimo sono la moltitudine di piante e di fiori che ci sono ovunque e il fatto che siamo in un posto leggermente collinare.

Dall’alto si possono ammirare i tetti.

E a me i tetti affascinano tanto.

Avrò preso da mio papà.

   

Nessun commento:

Posta un commento