venerdì 31 gennaio 2014

WHO SHOOK HOOK?


Oggi parliamo di un gioco in scatola che Babbo Natale ha portato al Grande.

Who Shook Hook?


E’ un gioco da tavolo adatto ai bambini dai 4 anni in su e ci sta facendo divertire tantissimo.
Le giornate sono ancora corte e il buio arriva in fretta.
Un gioco in scatola è l’ideale per passare un po’ di tempo.

‘Who Shook Hook?’ è molto semplice.
Capitan Uncino dorme su un’amaca barcollante legata a due palme.
Con lui, sull’amaca, tanti tesori.
A turno, si fa ruotare la freccia rossa e si fa avanzare la propria pedina sul tabellone del gioco, l’isola del tesoro.
A seconda di dove si capita si devono usare vari strumenti per prendere, dall’amaca, i diversi tesori.
Attenzione: non si deve svegliare Capitan Uncino ribaltando l’amaca e facendolo finire in acqua.
Il coccodrillo è proprio lì, nel lago, ad aspettarlo.

Il Grande si impegna tantissimo in questo gioco ed è anche molto attento alle sue mosse.

La Piccola osserva i momenti di “monto-smonto” dell’isola del tesoro perché le due collinette di sabbia dove si ancorano le palme assomigliano terribilmente a delle brioches, dei cornetti.

E lei va pazza per le brioches.



PS: Stiamo per partire per un weekend da amici al Sud dell’Inghilterra.

Domenica è il compleanno della Piccola.

2 anni.

Prevediamo un bel festeggiamento!
 

mercoledì 29 gennaio 2014

WHAT DOES THE FOX SAY?


Immagine tratta dal libro per bambini "The Gruffalo" di Julia Donaldson e Axel Scheffler

L’ho già detto che non sono una grande esperta di musica.
Non mi aggiorno spesso.
Ho quei 5-6 cantanti che seguo, che mi piacciono e finisce lì.
La radio la ascolto in macchina, ma non ho una stazione preferita o un programma a cui non posso assolutamente rinunciare.

Dovrei migliorare, lo so.
La musica è bella e merita di essere ascoltata, studiata e apprezzata.
To do list.

In questo ultimo periodo, però, sto guardando un numero sempre maggiore di videoclip su youtube.
Il Grande torna a casa ogni giorno con una novità.
Dalle 15 alle 15.30, prima che suoni la campanella di fine scuola, la maestra proietta alla lavagna svariati videoclip musicali del momento.
E i bimbi ballano in attesa delle mamme e dei papà.

E le canzoni non sono quelle dello Zecchino d’oro!
Non posso certo non sapere cosa guarda mio figlio a scuola.
E così cerco di capire, dal suo inglese ancora molto approssimativo, quali canzoni ascoltano.
E conosco gli One Direction e Kate Perry.
E guardo con lui gli stessi videoclip che guarda a scuola.
Vanno bene?
Ma, non saprei. Ho i miei dubbi.
Insomma, ha 5 anni.
Non ci sono canzoni per bambini di 5 anni?

Ieri è tornato a casa con una nuova canzone.
Bellissima mamma!
Cerchiamo su youtube il videoclip

Ho scoperto che chi canta ancora “Il coccodrillo come fa” è out.
Vecchio.
Ormai sanno tutti come fa il coccodrillo.
Il Grande è tornato a casa chiedendomi “What does the fox say?”
E io ho conosciuto due comici e fratelli norvegesi, gli Ylvis.
Duo comico originaro di Bergen, città meravigliosa.
La loro canzone “The fox”, il cui video, è stato prodotto per pubblicizzare il talk show che hanno sulla tv norvegese, è stato pubblicato su youtube nel settembre scorso ed è diventato subito virale.
Mia ignoranza.
Mai sentiti primi.
Beh, sono divertenti!
Rimango dubbiosa sui 5 anni, ma, sicuramente, molto meglio del video di Kate Perry che fa l’eroina nella giungla.

Dog goes woof
Cat goes meow
Bird goes tweet
And mouse goes squeek.

Cow goes moo
Frog goes croak
And the elephant goes toot

Ducks say quack
And fish goes blub
And the seal goes ow ow ow ow ow

But there’s one sound
That no one knows
What does the fox say?

Andate a curiosare…
Immagine tratta dal libro per bambini "The Gruffalo" di Julia Donaldson e Axel Scheffler