lunedì 20 gennaio 2014

ARRIVANO i PIRATI




Quindici uomini sulla cassa del morto!

Yo ho ho! E una bottiglia di Rum!



Circa un anno fa abbiamo regalato al Grande il libro (edizione per bambini) “L’isola del Tesoro” di Stevenson.

Chi non lo ha letto alzi la mano!

Un capitolo alla volta glielo lessi tutto, ma suscitò poco interesse.

Forse il Grande era ancora un po’ piccolo.

Qualche giorno fa mi ha chiesto di rileggerlo.

E in tre giorni l’abbiamo divorato.

Ed insieme a Jim si è nascosto nel barile delle mele.

Ed insieme a Jim ha conosciuto Ben Gunn.




Quindici uomini sulla cassa del morto!

Yo ho ho! E una bottiglia di Rum!

E così, complice una giornata di febbre, ci siamo messi al lavoro.
Mamma, costruiamo una nave dei pirati!
No, dai Grande, ce l’hai già
Dai mamma, almeno una piccola barca. Una barchetta. Una zattera. Qualcosa, dai
E dato che le giornate di febbre sono sempre più lunghe delle giornate normali, ho ceduto.
E abbiamo aperto il nostro armadietto dei lavoretti.
Quello che contiene l’Art Box.

Tagliando, incollando, colorando e attaccando è saltata fuori una piccola barchetta con un solo cannone, ma con una grande vela.
Per andare velocissimi.
Il Grande ha preso tutta la sua ciurma di pirati e ha giocato.
Giocato e giocato per ben più di un’ora.
Ne è valsa la pena.
Senza dubbio.


La febbre è passata in un giorno e il Grande è tornato a scuola!

Sarà stato merito dei pirati?
 

Nessun commento:

Posta un commento