mercoledì 22 gennaio 2014

GLI SDRAIATI



“Se vieni con me al Colle della Nasca, ti pago. Un tanto al chilometro,o un tanto per ogni ora di cammino, ci mettiamo d’accordo,non è quello il problema. Quanti soldi vorresti, euro più euro meno, per venire con me al Colle della Nasca? Contanti? Un assegno? Un bonifico?”

Mr.F., per Natale, mi ha regalato due libri.
Uno di questi è “Gli Sdraiati” di Michele Serra.
Libro letto in due giorni.
E’ un padre che parla e che racconta una realtà tanto difficile quanto bella e affascinante.
L’adolescenza.
Una realtà a me ancora lontana. Il Grande e la Piccola, hanno solo 5 e 2 anni.
Ma è una realtà che si avvicina velocemente.

“Dì la verità: tu muori dalla voglia di venire con me al Colle della Nasca. Ma pur di non darmi questa soddisfazione, ti ostini a fingere di non averne alcuna voglia.”

E’ una realtà che mi spaventa.
La mia adolescenza la ricordo, sì la ricordo, ma non mi era sembrata così traumatica come quella che a volte si legge sui giornali o si ascolta alla televisione.
E’ una realtà particolare. Da ascoltare senza giudicare.
Da accompagnare.
Il modo giusto non penso di conoscerlo e non penso che lo conoscerò quando toccherà a me.
Spero solo di fare del mio meglio.

“Se non vieni con me al Colle della Nasca sento che potrei morire di crepacuore.”

Intanto leggo qualcosa che torna sempre utile.
E mi diverto a leggere di questi sdraiati.
Tanto lontani quanto vicini a me.
Michele Serra racconta piccoli fatti di vita quotidiana.
Li osserva, li odora, cerca di entrare in contatto con loro, si tira anche indietro.
E poi racconta di sé. Dei padri. Capaci e incapaci di essere presenti nella vita dei propri figli adolescenti.

Se ci penso un attimo, anche io, a 32 anni, a volte, sono un po’ sdraiata!
Ma avrei voglia di salire al Colle della Nasca. Questo sì!

“Se non vieni con me al Colle della Nasca, ti rompo la schiena a bastonate.”

Stanno lì, zitti.
E poi ti danno la stoccata finale.
E ti stupiscono.

PS: Aggiornamento asilo nido.
Proprio così, asilo nido.
Oggi la Piccola ha iniziato l’inserimento al nido.
Due mattine a settimana.
She had a lot of fun!

Nessun commento:

Posta un commento