mercoledì 15 gennaio 2014

SHEPHERD’S PIE



Domenica scorsa abbiamo cucinato la Sheperd’s Pie.
Ci sono tantissimi tipi di pie, di torte.
Le possiamo trovare nei pub, al supermercato, a casa di amici.
Ovunque.
E così abbiamo deciso di cucinarne anche noi una.
E sono molto facili da fare!


La Shepherd’s pie è una torta fatta con carne e ricoperta da una specie di purè di patate.
C’è chi dice si debba usare l’agnello, chi il manzo, chi la carne di montone.
Non darò qua la ricetta originale, che non conosco, ma solo un’idea veloce di come abbiamo fatto noi.
Perché  a noi piace così.
E perché così i bambini la mangiano.
Noi, infatti, abbiamo usato la carne di tacchino!


Si prepara un soffritto di carote e cipolla o scalogno e poi si aggiunge la carne trita.
Noi abbiamo sfumato con vino bianco e portato la carne a cottura aggiungendo un po’ di salsa di pomodoro e di brodo vegetale.
Verso la fine abbiamo aggiunto i piselli.
Ovviamente anche sale, pepe e un po’ di noce moscata.


A parte abbiamo fatto bollire delle patate e le abbiamo schiacciate con uno schiacciapatate quando erano ancora tiepide.
Un po’ di burro, latte, due tuorli d’uova e un po’ di sale.
In una terrina abbiamo prima steso la carne e poi ricoperto con il purè di patate preparato separatamente.
200° gradi in forno per mezz’ora.
Il gioco è fatto.
Lungo, ma semplice.

E’ un piatto povero, se si può dire così, ma il risultato è gustoso.
Davvero gustoso.
E per una domenica invernale, è perfetto.

Sono le cose più semplici a darmi delle idee. Un piatto in cui un contadino mangia la sua minestra l’amo molto più dei piatti ridicolmente preziosi dei ricchi
Joan Mirò


PS: Aggiornamento scuola.
La ripresa è davvero dura per il Grande.
Lacrime e lacrime.
Incrociamo le dita che sia solo questione di pochi giorni!
 

 
 
 

2 commenti:

  1. La mangiavo sempre anche io in Inghilterra nella host family!! Buona!! ;)

    RispondiElimina
  2. Ma la mia è indubbiamente più buona! ;)

    RispondiElimina