venerdì 14 febbraio 2014

A CONFRONTO con DOMANDE INTELLIGENTI



Sarà che, a scuola, il Grande sta studiando i pianeti, il sistema solare, la galassia, l’universo.
Sarà che questo complesso mondo fatto da palloncini appesi sul soffitto della sua classe e dipinti da Terra, Venere e Marte è molto grande.
Sarà che cresce ogni giorno un po’ di più e con lui cresce la voglia di sapere e di domandare.
Sarà quel che sarà, ma quando mi guarda e mi dice “Mamma, vorrei farti una domanda” io inizio a tremare.

Mamma, perché gli occhi, che sono molto piccoli, riescono a vedere cose molto grandi?
“…”

Io lì per lì una risposta non sono riuscita a darla.
Solo vaghi ricordi di angoli, campi visivi e grandi paroloni.
Quello che, sul momento, mi è venuto da dire è stato “Certo che siamo proprio fortunati!
E mi è anche sembrata una bella risposta.

Ma devo assolutamente tornare a studiare.
Magari insieme a lui.
I pianeti, la Terra e anche Saturno che è il satellite più divertente di tutti perché ha un anello tutto per lui.

Ovviamente, i nomi dei pianeti, il Grande, li conosce solo in inglese!
Immagine da wikipedia

Nessun commento:

Posta un commento