martedì 6 maggio 2014

IL CICLO DELLE STAGIONI



Lo zio, mio fratello, è venuto a trovarci per qualche giorno.
E siamo tornati a Rufford Abbey.
Il bello dei parchi è che sono vivi e in ogni stagione puoi notare sfumature diverse e colori meravigliosamente sempre differenti.


Sabato abbiamo trovato aperta un’area del parco che è stata chiusa mesi per manutenzione.
La zona dei giochi per bambini e delle sculture.
Un percorso nel verde con giochi nascosti nella natura e simpatiche opere d’arte.

La curiosità di scoprire ogni singolo angolo di questa parte di parco ci ha portato a destra, a sinistra, in lungo ed in largo.
Tempo per correre insieme, tempo per arrampicarsi, tempo per fare i pagliacci.
Non ci siamo fatti mancare niente.



Dopo pranzo il classico percorso intorno al lago era d’obbligo.
E abbiamo trovato un bosco animato.
Ricco di fiori viola e di tantissimi animali.
Il Grande e la Piccola hanno portato a termine un’altra delle 50 imprese da fare prima di compiere 11 anni e ¾ di cui avevo già parlato qui.
Birdwatching.
Era la giornata perfetta per farlo.

Il giro del lago è sempre molto piacevole.
A zone di bosco fitto si alternano zone più aperte.
A metà strada uno spiazzo, un mulino, un piccolo bar obbligano ad una piccola pausa.
Dal ponticello si ammirano le anatre nel lago. A centinaia.
E oche. E cigni. E tanti altri volatili di cui ancora non conosciamo i nomi.


Sul retro del mulino notiamo una piccola folla su un terrazzino che si affaccia sulla strada provinciale.
Ci avviciniamo anche noi incuriositi e scopriamo una delle attrazioni della zona.
La strada, in quel punto, è sommersa dall’acqua di un piccolo canale.
Le macchine che arrivano a velocità elevata e anche meno elevata, sollevano tanta di quell’acqua da spruzzare i bambini appoggiati alla staccionata.
Pausa di risate e spruzzi.

Per finire una merenda sul prato, una limonata fresca, dei ghiaccioli e il gioco che il Grande fa sempre a scuola. Top. Ce l’hai.


A Rufford Abbey bisogna tornare.
Ne vale sempre la pena.
 

Nessun commento:

Posta un commento