giovedì 15 maggio 2014

NOTTINGHAM CITY



Lunedì è stata una mattinata un po’ uggiosa.
Sono tutte così le giornate da quando siamo rientrati dopo la Pasqua.
E sto iniziando a scoprire il vero meteo inglese, molto diverso da quello eccezionale che abbiamo avuto fino ad aprile.

Dato che i bambini erano a scuola ho pensato di fare una passeggiata in città.
Una passeggiata e qualche foto.
Benvenuti a Nottingham!

La città è molto piccola, a misura d’uomo.
E’ divisa in 5 zone principali: Victoria Zone, Lace Market Zone, Broadmarsh Zone, Castle Zone and Royal Zone.
Lunedì ho visitato Victoria, Lace Market and Broadmarsh.

Si trova un po’ di tutto.
Sono presenti tutti gli eccessi: dall’estremo gusto alla irrimediabile trasandatezza.
Negozi curatissimi, belli, puliti si trovano accanto a spazi lasciati al caso, sporchi, puzzolenti.

Le vie per lo shopping sono piene di piccoli negozietti, grandi catene, librerie, bar, locali.
Poi c’è la zona della cultura e del divertimento con teatri, cinema, bowling, fast food, centri ricreativi.
E’ tutto un brulicare di gente di ogni tipo, etnia e colore. 
Una via laterale mi ha portato nella zona business, con tanti uffici e pochi negozi.
Tutta rossa, tutta mattoncini.
Qua si trovano persone al cellulare, persone che usano freneticamente il proprio tablet, persone con passo veloce e con bicchieroni di caffè tra le mani.


Ed infine la grande piazza e il municipio.
Spesso ci sono fiere o mostre in piazza e vederla senza bancarelle è un po’ raro.
All’ingresso del municipio ci sono due grandi statue di leoni.
Si dice che quando i cellulari non erano ancora entrati a far parte del nostro quotidiano, i ragazzi si davano appuntamento ai leoni.
E ci si ritrovava sempre.
Meet you at the lions
Niente Castello per oggi, niente statua di Robin Hood, niente vecchio pub.
Prossima passeggiata.

Nessun commento:

Posta un commento