giovedì 24 luglio 2014

Ultimo giorno di SCUOLA



Ieri è stato l’ultimo giorno di scuola.
Un non-uniform day!
Ieri sera abbiamo preso un volo e siamo tornati in Italia per le vacanze.
Un po’ frastornati.

Un anno passato.
Un anno di scuola vissuto tra lacrime, conquiste, risate e giochi.
Riguardo indietro e vedo tutti i passi da gigante che hanno fatto i miei bambini.
Hanno imparato una nuova lingua, si sono integrati in un nuovo ambiente e hanno fatto nuove amicizie.
Ieri mattina andavano a scuola cantando.

E io li guardavo e mi chiedevo come sarà a settembre.
Faranno ancora fatica dopo un mese in Italia?
Un po’ sì, credo, sarà normale. Ma non sarà come lo scorso anno.

Loro ieri cantavano.
E io mi sono imposta di smetterla di guardare al futuro, alle difficoltà che, sicuramente, ci saranno ancora.
Loro ieri cantavano.
Io ho potuto solo cantare con loro.

5 commenti:

  1. Andrà bene, lo sai tu e lo sa chi ti sta intorno... Avranno le nostalgie e piangeranno le lacrime di tutti i bimbi che dopo le vacanze tornano a scuola... Ma andrà bene! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si lo so, ma sai, cuore di mamma...:)

      Elimina
  2. Sono incredibili i passi che fanno i bimbi nel primo anno dell'espatrio. E noi mamme non possiamo che esserne stupite ed orgogliose!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mamma in Oriente, hai ragione, sono davvereo incredibili! Possiamo solo imparare e guardarli con stupore...:)

      Elimina
  3. Ci stupiscono, sono pieni di risorse e fanno molto piu' in fretta di noi ad imparare! ti leggo con il sorriso sulle labbra e cercando di proiettarmi all'anno prossimo, ma fermo subito la mente e resto al presente. So che ci attendono lacrime e difficolta' ma vedo tanta, tanta luce infondo al tunnel! :)

    RispondiElimina