martedì 5 agosto 2014

Storie di FRAGOLE, di CAVALLETTE, di PIENA e di una FARFALLA



Il sole un giorno é arrivato in valle.
E quando arriva, tutto cambia.
Dobbiamo scaldare un poco le gambe prima di poter affrontare una passeggiata in alta montagna e un piccolo sentiero che parte dietro casa é l’ideale per la prima giornata di sole.

Si cercano cavallette, si prendono in mano e si osservano. Si ascoltano. Si rincorrono.
Si cercano fragoline di bosco, si raccolgono e si mangiano con un poco di succo di limone e zucchero di canna.



Si respira aria pulita e la si respira a pieni polmoni.
E’ rigenerante perdersi tra le montagne.
Per me lo é.

E poi ci si ritrova a fare merenda in mezzo al fiume.
Al fiume che ha accompagnato tutte le mie estati da bambina.
Al fiume che, a volte, si ingrossa quando, a monte, aprono la diga.
Ma mamma lo sa, lo conosce.

Stiamo mangiando, ridendo e raccontandoci storie.
Poi la vedo.
Vedo la piena che arriva e il rumore del fiume cambia. Non sussurra piu’.
Via di corsa, un bimbo a testa, e in pochi minuti il piccolo ponte di pietra dove stavamo facendo merenda viene travolto e coperto da litri di acqua.
E’ affascinante la piena di un fiume. Tutto cambia.

Torniamo verso casa e continuiamo a guardare gli insetti.
Uno dopo l’altro.
I tempi di ritorno si allungano all’infinito, ma poco importa.
Non c’é mai fretta in montagna.
Poi ci sono le farfalle che si posano ovunque.
E si posano sulla calza del Grande e allora bisogna aspettare.
Non tocchiamola mamma, vola via lei quando vuole”.
E i tempi si allungano.
Ma poco importa in montagna.



4 commenti:

  1. Che bello! Che pace! Sono contenta che sia uscito il sole e aspettavo questo racconto considerando la faccia entusiasta del tuo Grande su Skype mentre ci raccontava la piena del fiume! :)
    Approfittate del sole e della "lentezza" delle vacanze!
    P.S. Il calzino England lo vogliamo anche noi!!! :)
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto entusiasta! Sono diventata la sua eroina! :)
      Le calze sono un regalo di un suo amico,ma ne troverai di calze cosi' per i tuoi piccoli uomini!
      A presto,
      Miriam

      Elimina
  2. Anche noi in montagna stiamo vivendo le nostre piccole emozioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastico! Ogni tanto ci vuole proprio..:)

      Elimina