giovedì 11 settembre 2014

MUFFIN ai tre colori



Sabato scorso siamo tornati in cucina a preparare dei muffin.
Mr. F. era a Londra e noi abbiamo deciso di pasticciare un po’.
Muffin e cookies.
La ricetta l’avevo trovata tempo fa in internet, non ricordo dove.
Va bene comunque qualunque tipo di ricetta per muffin.
Il segreto è l’utilizzo di coloranti alimentari.
Credo che, ogni tanto, con i bimbi, si possano utilizzare.



Ingredienti:
- 125 gr di farina
- 100 gr di zucchero
- 1 cucchiaino di lievito per dolci
- 75 ml di latte
- 40 gr di olio di semi
- 1 uovo
- Coloranti alimentari

Il Grande si è occupato di miscelare tra loro gli ingredienti liquidi.
In una ciotola ha messo il latte, l’olio e l’uovo.
La Piccola, invece, si è occupata degli ingredienti secchi mischiando tra loro farina, zucchero e lievito.
In una ciotola più grande abbiamo poi unito il tutto e reso il composto omogeneo con un cucchiaio di legno.


Abbiamo diviso il composto in tre ciotole e ci siamo divisi i colori.
Verde per il Grande.
Rosa per la Piccola.
Blu per me.
Abbiamo mescolato il tutto con un cucchiaio fino a quando non abbiamo ottenuto un colore vivo e omogeneo.

Nei classici pirottini da muffin abbiamo messo un cucchiaio di ognuno dei tre impasti colorati e abbiamo infornato per circa 20 minuti a 180 gradi.


E per finire, merenda in giardino.
Il tempo lo permetteva, non potevamo rimanere a mangiarli in casa!

PS: Aggiornamento scuola.
Siamo partiti in quinta e ogni giorno c’è una novità ed un entusiasmo.
Il Grande si è candidato a rappresentante di classe ed è stato eletto.
Ecco, questo è troppo per me. Non riesco ancora a crederci.
Un rappresentante di classe deve partecipare tutti i giovedì ad una riunione con il preside e dare la propria opinione ed idea sulle iniziative della scuola, sulle cose che vanno bene e su quelle che devono essere migliorate.
In inglese ovviamente.
Quando me lo ha detto, ho vacillato un po’.
Ma ho potuto solo dirgli “Bravissimo, complimenti!

Ieri è tornato a casa tutto soddisfatto con il racconto di un’iniziativa che la maestra ha proposto ai bambini.
C’è un barattolo in classe che la maestra riempie con delle palline ogni volta che i bambini si comportano bene.
Una volta che il barattolo sarà pieno potranno decidere cosa fare.
Un “pigiama day”, un “pirate day”, giocare tutto il giorno senza fare compiti e cose così.
Sceglieranno i bambini.

Ah, ma lo sapete che in classe hanno anche un porcellino d’india?

10 commenti:

  1. I muffin sono bellissimi, non c'e' niente di piu' dolce che insegnare a cucinare ai bambini. :)

    Evviva il porcellino d'india

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è vero, i bimbi si sono divertiti moltissimo.
      Il porcellino d'india si chiama Cocoa... ;)

      Elimina
  2. Oh che meraviglia tutto questo colore!!!!! Mi sarei divertita anche io sai?
    p.s. Ti ho scritto una mail, baci cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh...credo ti saresti proprio divertita!
      Ho letto la mail.. ;) ... arrivo presto!

      Elimina
  3. Quanto mi piace leggere i tuoi post e questa ricetta mi torna proprio utile visto che in tutto il marasma di ricette online non riesco a trovarne una per fare dei buoni muffins! domani mi metto all'opera!
    per la scuola...che dire! Leggerti mi fa passare ogni paura lo sai?!
    I bambini sono delle spugne, hanno risorse nascoste che ci lasciano a bocca aperta e felicemente sorprese!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In men che non si dica, i tuoi bimbi parleranno tra loro inglese e anche francese e tu li guarderai come fossero degli extraterrestri... :9 ... e morirai di indivia! Eheheh..
      Divertitevi in cucina!

      Elimina
  4. Che simpatici i muffins colorati! E la tovaglia coordinata poi....è il massimo dell'allegria!
    Congratulazioni al tuo ometto, che non si è fatto intimorire dalle difficoltà linguistiche e si è assunto un incarico di grande responsabilità!
    Ma sai che l'idea della maestra di premiare i comportamenti positivi piuttosto che sanzionare quelli negativi mi sembra proprio intelligente? Ci voglio provare anch'io quest'anno.
    Un abbraccio e....buon anno scolastico!
    Rosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa, grazie!
      Sai, a me è piaciuta molto anche l'idea di premiare i comportamenti positivi e della classe tutta, non solo del singolo. I bimbi sono spronati ad aiutarsi tra loro, a essere una squadra per far bene e passare una giornata in pigiama a scuola o vestiti da pirati! ;)
      A presto,
      Miriam

      Elimina