martedì 18 novembre 2014

Lo stop-motion e l’informatica nelle scuole



Quando ero piccola, nella mia scuola elementare, non c’erano i computer.
Solo  alle scuole superiori ho cominciato a parlare di corsi di informatica.
 Nel mio liceo, in aula informatica, andavamo una volta ogni tanto. Avevamo un computer ogni 3 ragazzi.
Ci insegnavano a risolvere le funzioni e a sviluppare i grafici.

Il Grande frequenta l’Year 2, il corrispondente della seconda elementare italiana e, a scuola, ogni settimana, vengono dedicate diverse ore a ICT (Information and Communication Technology).
Direttamente o indirettamente.
In classe hanno un iPad a testa.
Lo usano per fare matematica, per fare inglese, per leggere ebook e per fare informatica.


Settimana scorsa hanno studiato i filmati stop-motion e, a gruppi, ne hanno creato uno.
Era entusiasta.
Sabato pomeriggio ci siamo messi all’opera e abbiamo creato anche noi un filmato, molto artigianale, in stop-motion.
Un inseguimento della polizia.
The Chase.
Ha fatto tutto il Grande. Io mi sono limitata a toccare lo schermo del nostro tablet quando lui mi diceva ‘ora’.
Ecco il suo risultato:


Ieri, ovviamente, ha portato a scuola il filmato per il suo “show and tell”.
 

4 commenti:

  1. wow ! complimenti al bimbo !
    e io che ho iniziato a usare il computer a 23 anni !
    a scuola non sapevano nemmeno cosa fossero, parlo delle superiori anni 94/98...
    Rossella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono velocissimi ora! Le mie superiori risalgono agli anni 1995/2000 ... pochi computer qualche volta al mese. E non per fare filmini stop-motion! ;)

      Elimina
  2. Ciao Miriam, provo a lasciarti un secondo commento, il primo alla fine non è proprio andato a buon fine!
    Sono felice che il tuo piccolo abbia potuto imparare questa tecnica direttamente nella sua scuola, mi piace questo uso creativo dell'informatica è un modo per capire quanto lavoro ci possa essere dietro alle quinte di un cartone animato vero.
    Il vostro video è davvero molto bello, il tuo bambino è riuscito a muovere moltissimi personaggi, non è davvero cosa da poco. Complimenti a entrambi!
    un caro saluto e buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Linda, messaggio arrivato! :)
      E' stato bravo, ma la cosa che mi ha colpito è che sapeva tutto...quale app usare, come fare, cosa scegliere ... insomma la scuola ha giocato un ruolo fondamentale! Buon weekend a te!

      Elimina