giovedì 19 marzo 2015

CROCHI

Sto imparando a riconoscere i primi fiori che la primavera regala.
Ho imparato a riconoscere i daffodils, i muscari, i tulipani, i denti di leone, i bucaneve e ora anche i crochi.
Centinaia di crochi stanno sbucando nei prati.

Ne esistono di tantissime specie diverse e hanno vari colori, dal bianco, al giallino, al blu e al viola acceso.


Noi li avevamo piantati in ottobre insieme alla Piccola.
Avevamo scelto un vaso da mettere appena fuori la nostra porta finestra che dà sul giardino sul retro.
Ogni mattina a colazione ce li guardiamo, li contiamo, li vediamo spuntare.
Ogni giorno ce ne è qualcuno in più!
Ci sono diverse legende che ruotano attorno al croco, ma quella che ci piace pensare essere vera vuole che il fiore del croco nascesse nel momento in cui Paride sceglieva quale, tra le dee, fosse la più bella.

I daffodils invece sono in ritardo quest’anno.
Ma stanno per aprirsi, sono lì, pronti.
E noi ne abbiamo una fila meravigliosa che circonda la casa.

2 commenti:

  1. Io non riconosco nemmeno un fiore, ma quanto mi piace tutto quel colore che regalano ai prati! I giardini dei miei vicini si sono riempiti di margherite e viole selvatiche bianche e viola. Il vicino ha una pianta enorme di mimosa che emana un profumo inebriante ed illumina la via per il suo giallo acceso. Insomma, i fiori fanno primavera è vita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Dai, la primavera è un buon momento per cominciare a conoscere e piantare fiori! Sono appena tornata da un garden centre...che colori!

      Elimina