mercoledì 13 gennaio 2016

NEVERLAND e la bellezza del teatro


La vigilia di Natale l’abbiamo passata a casa di amici inglesi.
 Un'esperienza diversa, con stili diversi e tradizioni diverse. 
E ci e’ piaciuta molto.
Eravamo tre famiglie di compagni di classe del Grande
Tanti bambini e ottima compagnia.

La mattina invece siamo stati a teatro.
Noi quattro.
Un momento natalizio di famiglia meraviglioso.
Il teatro e’ bellissimo, mi piace molto piu’ del cinema e i bambini l’hanno adorato.


Abbiamo scelto lo spettacolo per bambini Neverland, ossia la storia di Peter Pan riarrangiata ai giorni nostri nella Londra di oggi.
Appena arrivati a teatro abbiamo trovato una stanzetta in cui era stata ricreata l’atmosfera di Peter Pan e cosi’, mentre il Grande e la Piccola aspettavano l’inizio delle spettacolo giocando in questa saletta, io e Mr F. ci siamo potuti godere un caffe’  nel bar del teatro.

Poi tutti in sala.
Trilli, Campanellino, Tinkerbell (come volete chiamarla) era proiettata prima a destra, poi a sinistra, poi in alto, poi in basso.
La Piccola e’ diventata matta a seguirla ovunque e questo ha aumentato l’eccitazione per il momento che stavamo per vivere.
Gli attori erano tre e sono stati bravissimi.
Il Grande, ovviamente, a fine spettacolo ha affermato “Io voglio lavorare a teatro!”. 
Sono certa che, se fossimo andati a vedere la corsa dei cavalli, avrebbe probabilmente scelto di fare il fantino.



E’ stata una mattinata magica.
Il teatro ci e’ piaciuto moltissimo e torneremo presto.

Ma non tutti la pensano cosi’.
Baudelaire diceva:
Cio’ che ho sempre trovato di piu’ bello, a teatro, e’ il lampadario

Ad ognuno la propria idea!

Nessun commento:

Posta un commento