mercoledì 9 marzo 2016

La festa della mamma a BRADGATE PARK


Domenica scorsa, in Inghilterra, e’ stata la festa della mamma e noi siamo andati a festeggiarla a Bradgate Park, nel Leicestershire.
Avevamo voglia di camminare, scaldare un po’ le gambe in previsione della bella stagione e il percorso di due ore e trenta a Bradgate ci e’ sembrato giusto per cominciare.
Ma prima la sorpresa.
Scendo dalla macchina nel parcheggio di Newtown Linford  e Mr.F, il Grande e la Piccola preparano un piccolo podio tra le macchine parcheggiate.
Sali” mi dicono e mi mettono al collo una medaglia d’oro con la scritta Best Mum.
Un mega cioccolato utilissimo da dividere in quattro pezzi prima di cominciare la salita.


Prendiamo il sentiero sulla sinistra del parco e cominciamo a salire.
Il primo punto da raggiungere e’ un monumento ai caduti che si trova in cima ad una piccola collina nel centro del parco.
La vegetazione, salendo, cambia. 
Da verde diventa marroncina, gialla, rossiccia.
Fango ovunque e grosse risate.

Attraversiamo prati pieni di cervi, scaliamo roccette tutti emozionati e corriamo lungo l’ultimo tratto per arrivare primi al monumento ai caduti in guerra.
Piccola pausa e qualche caramella.

Poco distante dal monumento c’e’ una vecchia torre, nascosta da qualche albero da cui si accede tramite una piccola porta in pietra.
Il Grande ha gli scarponcini nuovi e corre. E’ sempre avanti. Arriva prima ovunque. Danno molta energia a quanto pare.

La salita e’ finita. Abbiamo raggiunto il punto piu’ alto della nostra camminata ed e’ ora di pranzo.
Il vento e’ fortissimo e noi dobbiamo trovare il posto giusto per un picnic. 
Ci guardiamo intorno e vediamo il tavolo perfetto.
Riparato dal vento e con una vista spettacolare.
La citta’ di Leicester, sullo sfondo, e’ a circa sei miglia, ma a noi sembra lontanissima.

Dopo pranzo la discesa ci sembra una passeggiata e il Grande la fa di corsa. Arriva per primo, anche questa volta, alla pozza dove i cervi vanno ad abbeverarsi e ci aspetta.
Lo raggiungiamo e guardiamo dal basso la torre.
La Piccola e’ tutta orgogliosa, ha camminato su e giu’ tutto il tempo da sola. 
Ho avuto pochissime crisi mamma, forse una sola”.
Ne ha avute tante, ma lei non le ricorda, lei e’ contenta di aver fatto tutto per conto suo e va bene cosi.
L’abbiamo spronata tanto e non ha mai mollato.

Ma il nostro giro non e’ ancora finito.
Abbiamo davanti a noi ancora un’oretta di cammino.
Ma le distrazioni lungo il sentiero sono tante, il tempo passa e non ce ne accorgiamo.
Arriviamo in un grande spiazzo verde dove una decina di vecchi alberi cavi attrae la nostra attenzione.
E allora facciamo un’altra breve sosta per curiosare tra gli alberi e per arrampicarci e per scattarci foto che rimarranno nel nostro album per sempre.

Il nostro giro circolare si conclude vicino alle rovine di Bradgate House. 
Andiamo a curiosare e scopriamo la storia triste di una ragazza nata e cresciuta tra quelle mure.
Procediamo e arriviamo al Visitor Centre dove una cioccolata calda e’ piu’ che meritata. Con tanto di panna montata e marshmallow.

Salutiamo il lago ancora una volta attraverso una finestrella aperta per permettere un picnic con vista lago a coloro i quali non hanno avuto voglia di salire sulla collina per consumare il loro pranzo, ma hanno preferito fermarsi a valle.
Anche per loro, il panorama mozzafiato era assicurato!


4 commenti:

  1. A voi non vi ferma nessuno! Spettacolo! Bravi! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo beccato tanto vento e, se devo propria dirla tutta, anche un po' di neve. Ma ci siamo divertiti moltissimo e non si e' ammalato nessuno!

      Elimina
  2. Che bellissima passeggiata! Dalle foto sembra un posto meraviglioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica! Si ci e' piaciuto molto! :)

      Elimina