mercoledì 16 marzo 2016

SALTFLEET e il mare della costa est


Domenica scorsa siamo partiti con l’idea di vedere il mare della costa est della Gran Bretagna, ma, dalle ricerche che avevo fatto e dall’esperienza precedente che avevo raccontato qua, qualche dubbio lo avevo.
Fondato.
Arriviamo a Saltfleet intorno a mezzogiorno e le descrizioni ci dicono che, dalle dune, si puo’ ammirare il mare. Sea view, scrivono.
Noi abbiamo fame, il picnic e’ pronto negli zaini, e decidiamo che non ci puo’ essere cosa migliore che pranzare guardando il mare.


Il mare effettivamente c’e’. A miglia di distanza.
Ma il paesaggio e’ comunque spettacolare.
Diverso dal solito. Brullo. Silenzioso. Giallo.
E ci piace.


Dopo il nostro picnic affrontiamo il sentiero sulla sommita’ delle dune che corrono lungo tutta la costa.
Troviamo erba alta, tantissimi rovi, buche a non finire, lumachine e lepri.
Raccontiamo di avventure e ci facciamo gli scherzi.
I bambini sono felicissimi e dicono essere il sentiero piu’ avventuroso che abbiano fatto negli ultimi tempi.
Sono bambini ed e’ bello cosi’.


Il sentiero e’ sempre lo stesso, il paesaggio e’ sempre lo stesso, eppure percorriamo tratti diversi tra loro.
Stessi colori, ma con sorprese diverse.
Impariamo a riconoscere il filo spinato e i rovi ricchi di spine.
Impariamo ad ascoltare il vento che, nell’erba alta, ha un suono diverso.
E’ un po’ come essere a scuola.


Arriviamo infine al minuscolo paesino di Saltfleet.
Poche case, un negozio, che fa da ufficio postale, benzinaio, bar e bottega, una chiesa, una panchina e una cabina telefonica rossa.
Tra le case ne troviamo una che colpisce la nostra attenzione e sogniamo come dovrebbe essere dormire nella stanza dell’ultimo piano. Quella nella cupola bianca. In direzione mare ha una finestrella. Deve essere uno spettacolo.
 

Per finire la nostra gita decidiamo di andare a curiosare la cittadina di Louth a una ventina di minuti dalla costa verso l’entroterra. 
Louth e’ conosciuta come la capitale del Lincolnshire Wolds, una zona verde nel cuore della contea. 
Ma la cosa piu’ simpatica e’ che Louth e’ tagliata a meta’ dal meridiano di Greenwich e un’insegna ce lo spiega perfettamente.
Lasciamo Louth per tornare verso casa. Abbiamo poco piu’ di un’oretta di macchina da fare. I bimbi si addormentano.
Volevano vedere il mare piu’ vicino, ma le “avventure” vissute li hanno ripagati profumatamente.
 

Nessun commento:

Posta un commento