mercoledì 10 agosto 2016

BATH


Il secondo giorno del weekend tutto mio e di Mr.F. lo abbiamo trascorso a Bath, famosa cittadina inglese.
Il nostro albergo accanto al fiume si trovava proprio alle spalle della grande cattedrale in centro citta’.
Una tappa e’ stata d’obbligo.




La citta’ di Bath e’ una cittadina molto europea, piena di turisti e, probabilmente anche per questo, molto caotica e sporca.
Non la metterei tra le mie cittadine inglesi preferite, ma sicuramente merita una visita, almeno giornaliera.
E' comunque indubbiamente una delle citta’ piu’ visitate del Regno Unito.

Il famosissimo complesso residenziale Royal Crescent e’ uno degli angoli piu’ fotografati della citta’. 
Detto questo io ho preferito il Circus.
Il Circus di Bath, esempio straordinario di architettura georgiana, si trova poco distante dal Royal Crescent, ma i suoi edifici piu’ raccolti e piu’ caratteristici mi hanno affascinata maggiormente.


E poi i camini.
I camini di Bath mi sono piaciuti davvero moltissimo.
Tanti, tantissimi, tutti ravvicininati.
File infinite.

Abbiamo vagato per la citta’ come due fidanzatini senza guardare l’orologio, andando dove ne avevamo voglia, tornando indietro, macinando kilometri senza accorgercene.
Ci siamo concessi una sosta relax e rinfresco in un locale delizioso trovato per caso in una delle stradine.
Una bevanda fresca e poi di nuovo a passeggiare.


Abbiamo concluso la nostra giornata visitando il centro di Jane Austen, scrittrice inglese di fine settecento primi dell’ottocento che io amo molto.
Jane Austen ha vissuto circa un anno della sua vita a Bath e ha odiato profondamente questa citta’. 
Ma proprio qua hanno ricostruito un piccolo, ma veramente piccolo, museo.



Il tavolino dove poter scrivere con penna e calamaio ha attratto la nostra attenzione e ci siamo cimentati immediatamente nella scrittura per niente facile.
Dopo le mie prime parole “Dear Jane, Thank you for your story…”, Mr. F. ha romanticamente concluso il messaggio alla scrittrice con una conclusione di tutto rispetto!

Il nostro weekend romantico e’ volato, e’ stato meraviglioso passare tante ore sola con Mr. F..
Lo rifarei mille volte e mille volte tornerei a casa solo per leggere il benvenuto che i nostri bambini, complici i nonni, ci hanno preparato.
Il benvenuto piu’ bello che due genitori possano ricevere!




Nessun commento:

Posta un commento