mercoledì 23 novembre 2016

Ancora tempo per noi due


Pensavo che, con l’inizio della tua scuola, quel tempo prezioso che ci ritagliavamo il venerdi mattina fosse perso.
Invece lo abbiamo solo traslato.
Mr F. e il Grande, tutti i sabati mattina, sono impegnati con il calcio.
Rimane tempo speciale quindi per me e la Piccola da trascorrere insieme.
Non importa dove. Importa solo insieme.
Stiamo a casa a fare lavoretti, a fare pulizie, a cucinare.
Andiamo in citta’ a fare shopping e una merenda al bar.
Passeggiamo in campagna dietro casa.



Sabato scorso abbiamo avuto una giornata mozzafiato. Un cielo blu infinito, senza nuvole. Un freddo pazzesco e noi un po’ influenzate.
Ma siamo uscite a passeggiare e chiacchierare e sgranocchiare crackers guardando le papere e ridendo come due bambine.


Portiamo con noi la macchina fotografica oggi e decidiamo cosa fotografare”.
Tu cercavi le foglie, i colori brillanti e i contrasti cromatici.
Io cercavo te.
Te dipinta su un cielo blu.
Te con quel cappottino rosa, i capelli rossi e il cappellino bianco.
Te con quel fazzoletto in mano e il primo raffreddore dell’autunno.




Sono momenti cosi tanto preziosi i nostri che voglio prenderli a gocce e tenerli con me il piu’ a lungo possibile.
Voglio assaporarli quando siamo insieme. Quando ridiamo e cerchiamo i nostri sguardi.
Voglio godermi tutte le coccole che ancora mi chiedi e quando mi sussurri “Posso venire in braccio?” o “Mi tieni la mano?”.
Perche’ non so quanto durera’ e non mi importa.
Mi importa l’attimo presente. E tu, ora, sei con me.



Cresci alla velocita’ della luce.
Stai imparando a leggere e in questi giorni sommi anche numeri la cui somma fa 10.
Fai domande, continuamente, e io non so piu’ dove cercare le risposte.
La tua maestra mi ha detto che sei molto chatty e io credevo tu stessi zitta tutto il tempo a scuola perche’ quando sei con me non respiri neanche tanto continui a parlare.
Sei diventata alta e paghi ovunque il biglietto.
Cammini da sola adesso, ma sappi che io ti osservo sempre.
Anche se da un po’ piu’ lontano.

2 commenti:

  1. Mi fai piangere! Sto soffrendo molto il fatto che stiano crescendo cosi' in fretta e diventando dei piccoli preadolescenti. Godiamoci ogni istante, sempre. Con questo post rinforzi la mia idea che le cose semplici ma fatte con il cuore e con la giusta intensita' sono sempre le migliori. un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Godiamoceli e basta! Nelle piccole cose perche' sono le uniche che fanno la differenza. E poi ci arrabbiamo .. e va bene .. ma poi siamo ancora li che li guardiamo crescere e li amiamo ancora di piu'!

    RispondiElimina