mercoledì 15 marzo 2017

I Cotswolds e Hidcote Gardens


La bella giornata primaverile di domenica scorsa ci ha portato a passeggiare nei famosissimi Cotswolds inglesi.
Un percorso circolare di circa tre ore fatto di boschetti, prati verdi, prati coltivati, colline e villaggi tipici.
A meta’ percorso anche una casa del National Trust famosa per la bellezza dei suoi giardini.


Abbiamo lasciato la macchina in un minuscolo paesino di fronte alla Chiesa e ci siamo incamminati lungo uno dei tanti public footpath che si trovano ovunque in Gran Bretagna.
La partenza e’ stata impegnativa perche’ le pioggie dei giorni scorsi hanno lasciato i sentieri ricoperti di fango.
Un sentiero tanto fangoso non lo avevo mai fatto in vita mia. 
In alcuni punti i piedi sprofondavano fino alle caviglie.
Per il divertimento dei bambini.
Purtroppo abbiamo scoperto che gli scarponcini della Piccola sono diventati troppo stretti e abbiamo dovuto lasciarle indossare le sue scarpe da tennis non adatte alla campagna inglese.
Per questo motivo ha fatto gran parte del percorso sulle spalle di Mr F.



Superata la prima prova fango che, essendo molto scivoloso, ha causato anche diverse cadute e risa generali, il tutto e’ filato liscio.
Prati, ponticelli, cancelli di legno da superare, tante pecore con tanti piccoli agnelli.
In altre parole, campagna.



In mezzo ad un boschetto abbiamo trovato una targhetta che ci ha incuriosito.
Durante la prima guerra mondiale, un soldato belga si trovava in questa zona della campagna inglese. Ha inciso la propria figura su un albero con il proprio nome e la data, 1917. Lo stesso soldato e’ morto in battaglia in quei prati e la sua tomba si puo’ trovare nel cimitero della piccola chiesetta dove abbiamo parcheggiato la nostra macchina.


Cotswolds e’ sinonimo di piccolo villaggi caratterizzati da cottage da sogno che sembrano fermi nel tempo.
Non sono affatto fermi nel tempo, macchinoni di grossa cilindrata sono parcheggiati ovunque nei retri delle case e tante gente vive in questi paeselli suggestivi e indubbiamente affascinanti.




Prima di terminare il percorso abbiamo visitato Hidcote Garden, una localita’ National Trust.
Ci siamo anche concessi un caffe’ e una cioccolata calda sui tavolini esterni del bar baciati dal sole e dal timido caldo primaverile.
Hidcote Garden e’ un piccolo gioiellino e andrebbe visitato in primavera inoltrata per godere appieno dei giardini che sono assolutamente meravigliosi e immensi.
Noi ce lo siamo immaginati in fiore e ci siamo detti di tornare.
So gia’ con chi torneremo in questa zona a meta’ strada tra Nottingham e Londra!





Nessun commento:

Posta un commento