mercoledì 8 novembre 2017

Dovedale dall’alto


Lo scorso weekend Mr F. era a Londra.
Lo scorso sabato ha piovuto tutto il giorno, ma domenica era prevista una giornata meravigliosa.
Non potevo restare chiusa in casa con i bambini.
Abbiamo deciso di preparare un picnic veloce e partire in direzione Peak District per ammirare la valle Dovedale, che adoriamo, dall’alto.
Al nostro arrivo abbiamo assistito alla partenza di una gara di corsa campestre.
Piu’ di duemila corridori.
Tutti infangati da testa a piedi causa pesante pioggia del giorno prima.
I sentieri erano pieni di fango.
Anche il nostro.
  
In meno di un’oretta siamo arrivati in cima alla collina che sovrasta la valle.
Uno spettacolo.
Ci siamo seduti al sole sul prato a gustare il nostro panino infagottati come non mai.
Il vento soffiava parecchio forte.
Ma e’ stato bellissimo.



Il fango ha reso la salita e soprattutto la discesa un poco difficile.
Si scivolava moltissimo e il terreno pieno di roccette non aiutava.
Quando abbiamo deciso di scendere per un pezzo sul prato fuori sentiero abbiamo fatto tutti e tre uno scivolone pazzesco.
La pendenza era elevata e anche sul prato si scivolava moltissimo.
Siamo tornati sulle roccette e con pazienza abbiamo raggiunto la valle.
Infangati anche noi da capo a piedi.



Arrivati a valle abbiamo attraversato il fiume grazie ai famosi stepping stones che richiamano camminatori ogni weekend.
La tanta pioggia dei giorni scorsi ha fatto esondare il fiume e per raggiungere la prima pietra per attraversare il fiume ho dovuto prendere sulle spalle i bimbi ed entrare in acqua fino al ginocchio.
E’ stata un’avventura anche quella.
Un po’ bagnata.
 
Ma i colori e la luce della valle hanno ripagato di tutto.
Fatica, acqua, fango e scivolata.
Siamo tornati a casa senza un briciolo di stress.




Nessun commento:

Posta un commento