martedì 6 marzo 2018

NEVE


Il primo marzo ci siamo svegliati e abbiamo trovato tutto bianco.
Neve. 
La gioia dei bambini.
Giovedi scorso erano emozionatissimi e incontenibili.
La maggior parte delle scuole ha chiuso, ma non la loro.
La mattina nevicava forte, il freddo era terribile e il vento soffiava a piu’ non posso. Le strade orribili mi hanno fatto venire l’idea di andare a scuola a piedi. 30 minuti in condizioni normali, 50 minuti in quelle condizioni.




Non ce l’abbiamo fatta. 
Mr F. e’ tornato a casa a prendere la macchina e, con una lentezza impressionante, ci ha portato a scuola.
La scuola era bellissima.
Tutta bianca, piena di bambini felicissimi e maestri pronti a giocare a palle di neve.
La scuola ha dato il permesso di poter arrivare a qualunque ora perche’ le strade erano davvero brutte.


Dopo scuola, la promessa di poter giocare in giardino con quei 20 centimetri di neve soffice che erano caduti durante la notte e durante tutta la giornata.
Il massimo per loro.
Siamo usciti tutti in giardino, loro, io e Mr. F., che avevamo lavorato entrambi da casa quel giorno.
Abbiamo fatto una battaglia a palle di neve.
Abbiamo fatto l’immancabile angelo.
Abbiamo mangiato la neve.

E ovviamente abbiamo fatto il pupazzo di neve.
La Piccola ha chiesto di poter fare un Easter Bunny dato che tra poco e’ Pasqua e lei e Mr F. si sono messi all’opera.
L’Easter Bunny e’ rimasto a guardarci per tre giorni finche’ non si e’ sciolto completamente.
Non abbiamo mai avuto tanta neve a Nottingham come quest’anno.
E' stato bellissimo.




Nessun commento:

Posta un commento