mercoledì 11 aprile 2018

Una vacanza in Cornovaglia


Nel periodo pasquale ci siamo presi una settimana intera per noi e siamo stati in Cornovaglia.
Bellissima scoperta.
Il nostro scopo era quello di esplorarla il piu’ possibile, spostandoci ogni giorno, camminando tanto e stando in mezzo alla natura.
Scopo raggiunto.

Abbiamo visitato scogliere e camminato lungo un numero infinito di coastal path (sentieri lungo la costa a picco sul mare).
Abbiamo utilizzato ogni giorno scarponi da montagna e stivali di gomma.
Abbiamo ammirato da vicino animali nel loro ambiente naturale come le foche, a decine.
Abbiamo visitato castelli e miniere di rame.




Abbiamo camminato su spiagge di sabbia finissima e su spiagge di rocce.
Abbiamo studiato le maree.
Abbiamo disegnato sulla spiaggia e costruito castelli di sabbia.
Abbiamo raccolto conchiglie e sassi strani.
Abbiamo cercato granchi e molluschi.


Abbiamo visitato paesi di pescatori nascosti in baie mozzafiato.
Abbiamo mangiato cream tea e cornish pasty fino allo svenimento.
Abbiamo mangiato in tante piccole meravigliose tearoom indipendenti.


Abbiamo alloggiato in tre alloggi diversi ed ugualmente fantastici.
Una notte in un B&B a casa di Karen e Phil. Un’accoglienza pazzesca e una hot tub in giardino (piscina idromassaggio con acqua calda) pronta per noi alle nove di sera al buio, sotto la pioggia e con 4 gradi all’esterno.
Cinque notti in una depandance all’interno della fattoria della gentilissima Kery. Animali ovunque che i bambini potevano accudire e dar loro da mangiare.
Due notti in una boathouse sulla scogliera con vista mozzafiato sul mare accanto alla casa di Helen e Hugo che ci hanno accolto stupendamente.


E’ stata una vacanza straordinaria che porteremo con noi per molto moltissimo tempo.




Nessun commento:

Posta un commento